IL SOLLEVAMENTO E’ DOC

In alto i calici per il sollevamento. E’ proprio il caso di brindare alle macchine e ai tecnici, che per alcune settimane sono stati impegnati nei lavori di ampliamento di un’importante cantina vinicola del veneziano. Un intervento che consentirà all’azienda - che lo scorso anno ha gestito 130 ettari di vigneto, 85 dei quali completamente in regime biologico – di mantenere alta la qualità e quantità della sua produzione. Un importante investimento tecnologico, che le permetterà di restare al passo con il mercato. Molte le macchine Cofiloc impiegate, tra le quali tre piattaforme articolate diesel Haulotte HA18 PX, HA 20RTJ, HA 260 PX (rispettivamente 17,30 - 20,60 - 25,6 metri di altezza di lavoro) e due sollevatori telescopici Merlo Roto 40.30 MCSS e 40.26 MCSS, la cui altezza massima di sollevamento è di 29,50 e 26 metri. Queste hanno operato in maniera complementare, sollevando i materiali e portando i tecnici in quota per l’installazione. Obiettivo: costruire una nuova ala dell’impianto e le coperture dei silos.