LAVORO A FIL DI PARETE PER IL MERLO ROTO 40.30 MCSS

Così è stato la messa in sicurezza di una parete sovrastante una strada in provincia di Reggio Emilia. Gli operatori, coadiuvati da un sollevatore telescopico Merlo Roto 40.30 MCSS, equipaggiato con gancio su zattera, hanno installato delle reti anti caduta per impedire il distacco degli elementi lapidei dal versante. La macchina, con altezza massima di sollevamento di 29,50 metri, ha messo in mostra tutta la capacità di estensione del braccio, mentre la rotazione a 360° della torretta, ha consentito ai tecnici di operare con precisione lungo la parete.