UN ESCAVATORE HITACHI ZX290 LCN SULL’ARGINE DEL PIAVE

Fiume Sacro alla Patria.
Così è anche noto il Piave: durante la Prima guerra mondiale, estrema linea difensiva dell’esercito italiano dopo la rotta di Caporetto e punto di partenza per la decisiva Battaglia di Vittorio Veneto. Un luogo carico di storia, che ha bisogno di continua manutenzione, soprattutto dopo una piena. E’ questo l’obiettivo dell’intervento eseguito a Maserada, in provincia di Treviso, dove un potente e robusto escavatore Hitachi ZX290 LCN monolitico da 29.7 t equipaggiato con benna roccia, è stato impiegato per sistemarne l’argine. Grandi e pesanti blocchi da sollevare, movimentare e posizionare su un terreno poco agevole. Quanto di meglio per una macchina in grado di affrontare le situazioni ambientali più impegnative e difficili.